07 Feb 2024

La rivoluzione della dieta chetogenica nel cane: nuove frontiere nella prevenzione del cancro

La dieta chetogenica nei cani non solo migliora il loro metabolismo ma suggerisce anche potenziali effetti antitumorali, basati su recenti studi preclinici pubblicati in uno studio del 2022.

Questa dieta, caratterizzata da un alto contenuto di grassi e basso di carboidrati, è stata a lungo studiata per i suoi effetti benefici sulla salute umana, in particolare per la gestione dell’epilessia.
Recentemente, l’attenzione si è spostata sull’impiego della dieta chetogenica anche in medicina veterinaria, in particolare per il cane in cui si parla in genere di dieta simil-chetogenica.
Questo articolo esplora gli effetti di questo approccio nutrizionale sui cani, evidenziando come possa influenzare il metaboloma (cioè l’insieme delle sostanze che partecipano ai processi vitali di un organismo) e suggerire potenziali benefici nella prevenzione del cancro.

Introduzione alla dieta chetogenica nel cane

La dieta chetogenica si basa su un principio semplice: aumentare l’assunzione di grassi con la dieta e ridurre quella di carboidrati. Questo cambio alimentare costringe il corpo a entrare in uno stato di chetosi, dove i grassi vengono utilizzati come fonte energetica al posto dei carboidrati.
Parlo della dieta chetogenica e del suo ruolo nell’epilessia del cane e del gatto qui.

Impatti metabolici della dieta

Studi recenti hanno dimostrato che nei cani sani la dieta chetogenica induce cambiamenti significativi nel metaboloma.
Il metaboloma sierico è l’insieme di migliaia di sostanze differenti. Dagli ormoni agli intermedi metabolici alle sostanze di segnale. Tutto ciò che consente e partecipa ai processi bio-chimici degli organismi viventi.
Questi cambiamenti indotti dalla dieta suggeriscono una riduzione del metabolismo degli zuccheri e degli aminoacidi che molti tipi di tumore utilizzano per sostenere la loro crescita.

Dieta chetogenica e prevenzione del cancro nei cani

I cani non solo condividono il nostro ambiente ma, in molti casi, anche il nostro regime alimentare e le nostre malattie, incluso il cancro. Per questo i ricercatori hanno iniziato ad esplorare come la dieta chetogenica possa servire come strumento preclinico, per valutare trattamenti antitumorali potenzialmente trasferibili anche alla nostra specie.

Fisiologia canina e dieta

I cani hanno in parte adattato la loro fisiologia per poter digerire una dieta simile a quella umana, in particolare per poter digerire gli amidi.
Non tutte le razze sono in grado di farlo, ma molte possono.
E questo ha reso il loro metabolismo e il microbioma intestinale sorprendentemente simile in molti casi a quello dei loro conviventi umani.

Studio clinico su cani sani

Nello studio del 2022 otto cani Beagle sani sono stati alimentati con due diverse diete chetogeniche per due settimane ciascuna. I risultati hanno mostrato cambiamenti significativi nel loro metaboloma sierico, suggerendo per questo motivo effetti benefici.

Effetti della dieta chetogenica sul microbioma fecale

Il passaggio a dieta chetogenica ha evidenziato cambiamenti nel microbioma fecale dei cani, simili a quelli osservati nella nostra specie. Sono proprio questi cambiamenti a poter giocare un ruolo nell’effetto antitumorale della dieta.

Analisi delle mucose e metabolomica

Ulteriori studi hanno esplorato l’effetto della dieta chetogenica sui batteri associati alle mucose e sul metabolismo degli steroidi e degli acidi biliari, mettendo in luce cambiamenti che potrebbero supportare gli effetti antitumorali della dieta.

Implicazioni antitumorali della dieta chetogenica

La ricerca suggerisce che la questa dieta potrebbe influenzare il metabolismo di alcuni tumori, rendendoli più vulnerabili. In particolare, la dieta sembra ridurre la disponibilità di alcuni aminoacidi essenziali per la crescita tumorale.

Conclusioni e prospettive sul futuro

Questi risultati sono preliminari, ma aprono la strada a ulteriori ricerche sull’effetto di una dieta di questo tipo nella prevenzione e nel trattamento del cancro dei cani, con potenziali implicazioni anche per la nostra salute.

La dieta chetogenica offre una nuova prospettiva non solo per migliorare la salute generale del cane, ma anche come potenziale strumento nella lotta contro il cancro.
La ricerca è ancora in fase iniziale, ma i risultati attuali sono promettenti e suggeriscono che ulteriori indagini potrebbero rivelare approcci innovativi per il trattamento e la prevenzione del cancro con la dieta.

Articoli correlati

Cinzia Ciarmatori

Cinzia Ciarmatori

Sono Cinzia Ciarmatori e ho scelto di diventare medico veterinario e di occuparmi non solo della salute di individui di altre specie, ma anche delle loro famiglie e dell’ambiente in cui tutti viviamo. Leggi di più